- Redazione

Riceviamo e pubblichiamo:

Ravenna. L’associazione “sulleALIdelleMENTI” attiva nella lotta ai DCA con sede di Ravenna- Faenza -Lugo, aderisce  alla “GIORNATA NAZIONALE DI SENSIBILIZZAZIONE E INFORMAZIONE SUI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE” . Simbolo della giornata è il FIOCCHETTO LILLA.

Nella Città di Faenza sarà la BCC (Banca di Credito Cooperativo) sita in Piazza della Libertà , 14 ad allestire una vetrina interna di sensibilizzazione al tema.

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) tra  cui Anoressia, Bulimia, Alimentazione Compulsiva, Obesità psicogena, Bing Eating, Ortoressia,, Vigoressia sono complesse malattie  che portano chi ne è affetto a vivere con l’ossessione del cibo, del peso e dell’immagine corporea, rifiutando il cibo o, al contrario, mangiando fino a stare male.

Diagnosi e terapia dei Disturbi Alimentari richiedono competenze specialistiche e multidisciplinari.

LE ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE SULLE ALI DELLE MENTI  VENGONO ESPLETATE DA PROFESSIONISTI E DA VOLONTARI CHE HANNO CONOSCIUTO IL PROBLEMA IN PRIMA PERSONA CON IL FINE DI:

  • AIUTARE  LE PERSONE CHE SOFFRONO DI DISTURBI ALIMENTARI A TROVARE IL PROPRIO PERCORSO DI CURA
  • PROMUOVERE GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO  PER PERSONE CON DISTURBI ALIMENTARI E GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO PER FAMIGLIARI DI PERSONE AFFETTE DA DISTURBI ALIMENTARI
  • FORNIRE INDICAZIONI  SUL PERCORSO DI CURA DA INTRAPRENDERE

800 604 664 è  il NUMERO VERDE GRATUITO  dell’ AUSL gestito dall’Associazione sulleALIdelleMENTI  sede di Ravenna-Faenza-Lugo, a cui ci si può rivolgere per avere informazioni, ascolto e supporto da volontari che hanno vissuto in prima persona la sofferenza di un disturbo del comportamento alimentare.

I volontari e gli operatori dell’associazione rispondono ogni sabato dalle ore 10 alle ore 12. Negli altri giorni e orari è attivo il  cellulare 370 3161304

“Come Assistente Sociale e come persona sensibile al problema ho deciso di avvicinarmi all’Associazione “sulleALIdelleMENTI” permettendo alla stessa di ampliare la sua rete già esistente nel territorio faentino. Poche forme di patologia psicologica appaiono perturbanti e connotate da un profondo pensiero dicotomico quanto i disordini alimentari  poiché questi nelle loro manifestazioni appaiono eventi che vanno in direzione opposta a ogni forma di logica e di buon senso. Purtroppo  la situazione attuale vede un silente ampliarsi di queste deleterie condotte ed  impone di trattare il problema con estrema delicatezza per evitare il rischio che una sana sensibilizzazione diventi una sponsorizzazione dei modelli attuativi.  Inoltre,  non essendo l ‘evidenza dello stesso sempre immediata vi è il rischio che un intervento non tempestivo porti a cronicizzare situazioni al limite. Fondamentale è considerare le varie forme di disturbi alimentari nella loro possibile correlazione con altri disturbi come ansia, depressione, attacchi di panico, alcolismo e nuove dipendenze così da permettere un approccio multidisciplinare.

L’intento di tutti gli operatori e i volontari che operano all’interno di Associazioni di contrasto ai DCA è quello di promuovere vettovaglie emotive sane e condotte responsabili per rafforzare l’immagine del sé ed evitare che il cibo diventi un regolatore dell’umore.”