- Redazione

Tommaso Dionigi si difende sul presunto conflitto di interesse sollevato da Fabbri e dalle minoranze.