- Redazione

Forlì. Fervono i lavori per l’allestimento nello stabilimento forlivese dell’opera selezionata dalla ditta Electrolux nell’ambito del progetto che rivolto i ragazzi del Liceo Artistico di Forlì. Seguendo il tema “La Sicurezza sui luoghi di lavoro” indicato
dall’azienda, gli studenti della sezione “Architettura e Ambiente” guidati dai professori Franco Zambonelli e Cristian Casadei, sono stati chiamati a proporre delle interpretazioni dalle quali trarre le basi per un’opera d’arte da installare nella sede industriale. Le proposte dei ragazzi sono state valutate da una apposita Commissione che ha decretato
il vincitore del concorso. L’opera prescelta e attualmente in fase di installazione sviluppa l’idea grafica di Luca Fumanti e consiste in un elaborato architettonico che integra la parete d’ingresso dello stabilimento ispirandosi a una
rilettura in chiave tridimensionale di un grafico discendente degli infortuni sul lavoro verificatisi in azienda. L’elemento plastico mette in risalto, attraverso un apposito taglio d’immagine, le sequenze dei luoghi di lavoro rappresentati in fotografia che costituiscono un elemento di appartenenza e la riconoscibilità degli operai. Luoghi e lavoratori
interagiscono con i dati del grafico richiamando la necessità di mantenere alta l’attenzione sulla sicurezza, valore fondamentale per i lavoratori, per le aziende, per la dimensione produttiva. L’opera consiste in un intervento architettonico di riqualificazione di un’area nodale realizzata in grandi dimensioni: metri 4,70 di lunghezza
per metri 3 di altezza. L’opera sarà inaugurata in occasione delle celebrazioni della giornata mondiale della sicurezza sul lavoro prevista per il 25 Gennaio 2017, occasione in cui allo studente vincitore del concorso verrà conferito il Premio bandito dalla Electrolux del valore di 500 euro, spendibile per l’acquisto di materiale e strumentazioni
didattiche. Luca Fumanti è stato seguito dai docenti Franco Zambonelli e Cristian Casadei che, nel valutare complessivamente il lavoro portato avanti dagli studenti esprimono piena soddisfazione: “Collaborazioni di tale
prestigio e rilevanza didattica in sintonia con realtà imprenditoriali così importanti sul nostro territorio, permettono di confrontarsi con tematiche di grande attualità come quella della sicurezza sui luoghi di lavoro, contribuendo alla crescita degli studenti sotto il profilo culturale, dal punto di vista delle competenze disciplinari e anche in termini di formazione educativa e professionale. Pertanto per uno studente della sezione Architettura e Ambiente del Liceo Artistico tali iniziative offrono una interessante opportunità passando dall’ideazione alla definizione grafica, fino alla messa in opera del manufatto. Gli studenti possono così seguire e prendere parte in prima persona alle fasi evolutive del progetto esecutivo acquisendo competenze specifiche, conoscendo materiali e sistemi tecnologici di messa in opera che la sola
didattica frontale e teorica non sono in grado di permettere. “Affrontare il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro –  proseguono – è certamente un compito complesso per un progetto architettonico, sia per il significato, sia perché richiama i futuri architetti all’attenzione nei confronti della sicurezza e dell’ambiente, che spazia dallo studio di strutture legate ad energie sostenibili, alla scelta dei materiali e delle soluzioni costruttive. La figura dell’architetto sta cambiando e bisogna essere in grado di seguire queste trasformazioni indicando la strada per costruire le professionalità del
futuro.”

Nelle foto, momenti di lavoro in aula per l’allestimento del modellino
plastico in scala 1:10 del progetto vincitore del concorso. Al centro lo
studente autore del bozzetto Luca Fumanti affiancato dai docenti del corso
di Architettura e Ambiente presso il Liceo Artistico di Forlì.