- Redazione

Ravenna. La decisione della commissione tecnica per l’elezione dei consigli territoriali in merito al ricorso sulla candidatura di Gianluca Pini, che oltre a l deputato volev svolgere il compito di Consigliere Territoriale per la zona Mare di Ravenna, seppur non essendo residente a Ravenna. La commissione tecnica per l’elezione dei consigli territoriali, istituita ai sensi dell’articolo 16 del Regolamento per l’istituzione e il funzionamento degli stessi con atto approvato dal consiglio comunale il 24 gennaio scorso, si è riunita giovedì sera per valutare il ricorso sulla candidatura di Gianluca Pini alla carica di consigliere del consiglio territoriale del Mare.
La commissione (composta dal segretario generale Paolo Neri in qualità di presidente; dal vice segretario Maria Brandi quale componente con funzioni di vice presidente in caso di assenza del presidente; da Maurizio Maggiori, responsabile dell’unità organizzativa Elettorale, e Fiorenza Campidelli, consigliera comunale in rappresentanza della maggioranza consiliare, quali componenti), preso atto delle dimissioni del consigliere Alvaro Ancisi, in rappresentanza della minoranza consiliare, ha assunto deciso che la candidatura del Deputato è legittima e secondo la commissione, eventuali cause di ineleggibilità potranno “essere fatte valere alla conclusione del procedimento elettorale nelle successive fasi di proclamazione e/o convalida” perciò in realtà è ancora tutto da vedere se l’On. Pini potrà svolgere davvero questa funzione. Ad ogni modo per ora le elezioni territoriali vanno avanti e avranno il Deputato come rappresentante.