- Redazione

Ravenna. Annuncia in una nota alla stampa il Sindaco Michele de Pascale : “Comprendo le perplessità, ma ritengo che la decisione netta di abolire i voucher sia una scelta positiva presa dal Governo e dal PD, coraggiosa e finalmente capace anche di ammettere sottovalutazioni ed errori. Una risoluzione di parte che stabilisce una priorità dei diritti e della dignità del lavoro. Rappresenta inoltre anche un’opportunità di riaprire il confronto con le parti sociali, per ricercare nuovi strumenti condivisi, come annunciato dal Presidente Gentiloni.
Si poteva trovare una soluzione intermedia per normare i rapporti di lavoro occasionali principalmente domestici? Sì e lo si potrà fare anche in futuro utilizzando però strumenti che non favoriscano il lavoro nero (in alcuni casi con 1 ora di voucher si dà copertura a 10 ore effettive di lavoro nero) e, soprattutto, affermando il principio che un’ora di lavoro precario non può costare meno di un’ora di lavoro stabile. Sarebbe importante lavorarci da subito.
Questo atto, per quanto rocambolesco e apparentemente scoordinato, è allo stesso tempo l’inizio di una “fase due” e un segnale tanto positivo quanto inaspettato, indiscutibilmente”