- Redazione

Ravenna. Angela Angelina si prepara a diventare un area riutilizzata a scopo turistico e lo fa proprio durante la Notte Rosa, quando due piattaforme estrattive offshore ben visibili dalla costa: Angela Angelina  e Pcw-T sono state illuminate di Rosa, con giochi di colori e luci. Infatti Angela Angelina destinata a non avere più la concessione, per la sua estrema vicinanza alla costa, sarà dopo la chiusura destinata ad essere utilizzata per fini diversi da quelli estattivi grazie a un Protocollo firmato da Eni, Ministero, Regione e Comune di Ravenna; facile perciò una sua riconversione a fini turistici o di produzione di energia da fonti rinnovabili. Lo studio creativo che ha permesso alle Piattaforme per una notte di “Danzare” è stato curato dal Visual project director Andrea Bernabini, una spettacolo intolato ” La danza del mare”  che ha affascinato il pubblico per l’originalità e la poesia che unisce “sacro e profano”; la poesia del mare, alla storia della estrazione, che “volenti o nolenti” rimarrà sempre e comunque, anche con l’arrivo delle nuove tecnologie, una pagina della storia ravennate e anche della sua ricchezza.