- Redazione

Ravenna. I concerti  di Natale sono un appuntamento consueto e atteso a Ravenna che vanta un programma articolato e di prestigio, che spazia dalla musica classica ai cori gospel, dalle voci bianche a performance alternative.

Si comincia sabato 9 dicembre alle 21 nella chiesa di San Massimiliano Kolbe, in viale Manzoni 381 a Lido Adriano, dove si terrà il Concerto di Natale: musica sacra e corale”, a cura dell’orchestra dei Giovani “Q.D.G.”, Coro “I Vecchioni di Mariele” e Bambini scuola “I. Masih” di Lido Adriano. Direttore artistico Andrea Lama. Organizzano Amare Lido Adriano e Deva.

Sabato 16 dicembre, alle 21 nella chiesa di San Giovanni Battista in via Girolamo Rossi 45 si svolgerà un originale Concerto di Natale “Misa Tango”, una messa al ritmo del tango di Martin Palmieri con coro Ludus vocalis, Cristina Bilotti al pianoforte, Massimiliano Pitocco al bandoneòn e Roberto Rubini al contrabbasso. Seguiranno brani natalizi eseguiti dal coro delle voci bianche Ludus vocalis, diretti da Elisabetta Agostini.

Domenica 17 dicembre alle 11, nella basilica di San Francesco in piazza San Francesco 1 un classico del Natale con il coro Gospel Voices of Joy, direttore Daniela Peroni, con brani gospel e tradizionali natalizi.

Nella stessa giornata, alle 18.30 si terrà il Concerto per la Natività con musiche di Antonio Vivaldi, Johann Sebastian Bach, Georg Philipp Telemann, Andreas Hammerschmidt, Adolphe Adam; solisti, Coro e Orchestra della Cappella Musicale della Basilica San Francesco di Ravenna accompagnati dal coro di voci bianche Valgimigli Chorus.

Martedì 19 dicembre alle 20.30 nella sala Corelli al teatro Alighieri in via Mariani, 2 si esibirà la Mikrokosmos per Save the Children in un concerto con i docenti e i migliori allievi della scuola Mikrokosmos. Il repertorio prevede musica classica e moderna in tema natalizio accompagnato da esibizioni di danza classica e danza sportiva. L’ingresso è ad offerta libera e l’incasso sarà devoluto in beneficenza.

Mercoledì 20 dicembre, alle 17, nella sala preconsiliare in piazza del Popolo 1, si svolgerà per la prima volta  il Concerto di Natale ad opera dell’orchestra dell’Istituto superiore di studi musicali “Giuseppe Verdi” di Ravenna, diretta da Federico Ferri.

Nella stessa giornata alle 20.30 nella chiesa di SS. Simone e Giuda in via Antica Milizia 54, si terrà il Concerto di Natale “La cometa d’Oriente” con l’esibizione del coro femminile “La Gioia”, il maestro Mirko Maltoni al pianoforte e il direttore Etsuko Ueda.

Giovedì 21 dicembre, alle 21, nella basilica di San Francesco in piazza San Francesco 1, avrà luogo Capire la Musica: “Concerto di Natale” dell’orchestra Senzaspine, cori delle scuole di Ravenna; Matteo Parmeggiani, direttore; musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Johann Strauss, Richard Georg Strauss, Franz Xaver Gruber. A cura di Emilia Romagna Concerti.

Per l’ingresso: I settore 30€, ridotto 25€; II settore 20€, ridotto €15; navata laterale 10€, ridotto 5€.

Venerdì 22 dicembre, alle 18, nella Casa Matha in piazza Andrea Costa 3, è di scena Birkin Tree: “Christmas Eve”, ballate e suoni di cornamusa per raccontare il Natale in Irlanda. Laura Torterolo, voce; Fabio Rinaudo, uillean pipes, whistles; Michel Balatti, flauto trasverso irlandese; Fabio Biale, violino, bodhran; Claudio De Angeli, chitarra.

Nella stessa giornata, alle 21, al teatro Alighieri in via Mariani  2, il Concerto di Natale tradizionale tenuto dalla Banda musicale cittadina di Ravenna, direttore il maestro Mauro Vergimigli.

Lunedì 25 dicembre alle 21 alle Artificerie Almagià in via dell’Almagià 2 24th Rock’n’ Roll Xmas Ball con The Good Fellas e tanti ospiti a sorpresa. L’evento è a cura dell’ associazione culturale Norma, Yeob Records.

L’ingresso è a pagamento: 12€. Per informazioni telefonare a 0544 36338 –  333/6175305; l’evento sarà visibile anche su facebook.

Martedì 26 dicembre alle 15 nel teatro Rasi in via di Roma 39, sarà di scena la tradizione con La Rumagna inte tu còr , spettacolo di canti del folklore romagnolo. Si esibirà il gruppo corale Pratella-Martuzzi – Società Canterini Romagnoli. A cura di Capit Ravenna.