- Redazione

Ravenna. “Il Sindaco e la sua Giunta glissano sul tema della sicurezza e del degrado mentre la città è ostaggio di furti e violenze”. Lo afferma il segretario nazionale della Lega Nord Romagna, Jacopo Morrone, commentando il clima ‘esplosivo’ che si respira nel ravennate. “Furti, aggressioni e atti di vandalismo sono all’ordine del giorno” – commenta Morrone – “ma al Sindaco Michele De Pascale pare non interessino i fatti di cronaca, preferendo sorvolare sull’argomento. Peccato che il problema esista, l’emergenza sicurezza è reale e non si tratta certo di una percezione, ma di una serie di dati ed episodi incontrovertibili. E se da un lato è encomiabile l’attività serrata delle nostre Forze dell’Ordine che non fanno mai mancare il loro intervento, dall’altro è indiscutibile e improrogabile l’urgenza che il Sindaco di Ravenna scenda in campo per affrontare l’emergenza sicurezza. Come? Attuando azioni per migliorare la vivibilità del territorio, eliminando le situazioni di degrado diffuse nelle città, i bivacchi, lo spaccio, l’ubriachezza molesta, l’accattonaggio, l’occupazione di parchi, giardini pubblici e di strutture pubbliche da parte di balordi che infastidiscono e impauriscono gli abitanti e che rappresentano un vero e proprio problema di sopravvivenza e convivenza cittadina. Perché è evidente che a monte di questo disastro sono mancati interventi preventivi di garanzia dell’ordine pubblico anche da parte di questa Amministrazione” – chiosa il segretario della Lega che suona la sveglia ai vertici del pd ravennate – “è il momento di fare di più e di farlo bene. Speriamo che anche De Pascale sia della stessa idea”.