- Redazione

Dopo giorni di “totonomi”  e di candidature annunciate e non confermate ecco i nomi che rappresenteranno la Romagna per il Partito Democratico:

Per il Pd i rappresentanti nel Plurinominale alla Camera saranno il Ministro uscente al Turismo e alla Cultura Dario Franceschini di Ferrara, Giuditta Pini Parlamentare Modenese candidata al suo secondo mandato, Sandro Gozi il sottosegretario cesenate candidato per il suo secondo mandato e poi infine Giorgia Bellucci, giovane riminese di 28 anni attiva da qualche anno nel Partito Democratico.

I candidati all’Uninominale alla Camera a Forlì il candidato uscente riconfermato e giornalista Marco di Maio, a Cesena il Segretario Fabrizio Landi, a Ravenna il Professore e candidato uscente riconfermato Alberto Pagani, a Rimini l’ex deputato di Forza Italia Sergio Pizzolante.

I candidati all’Uninominale al Senato a Ravenna Stefano Collina il candidato uscente riconfermato, a Rimini il candidato uscente riconfermato Tiziano Arlotti.

I Rappresentanti per il Senato nel Plurinominale saranno il Sindaco di Imola Daniele Manca, la sindacalista e politica di esperienza attiva soprattuto nel campo del caporalato Teresa Bellanova, l’avvocato e Deputato uscente Ernesto Carbone, Francesca Puglisi Responsabile nazionale Scuola del PD nelle segreterie Bersani e Renzi.

Prima di lasciarvi ai curriculum vogliamo ricordare che verranno eletti i candidati dell’Uninominale solo se sarà il Partito che conquisterà più voti nel Collegio. Cioè, per esempio: Marco di Maio verrà eletto in parlamento se nel collegio di Faenza e Forlì otterrà il PD più voti. Mentre per il Proporzionale saranno eletti in proporzione ai voti ottenuti dal Partito nel Collegio. In pratica tutto è proporzionale ai voti e avrà un premio il Partito che otterrà più voti nel collegio, avendo diritto all’elezione del candidato del uninominale, oltre che proporzionale.

Dario Franceschini:  Nato a Ferrara, 19 ottobre 1958 è un politico e scrittore italiano, dal 22 febbraio 2014 Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo prima nel governo Renzi e poi riconfermato in carica nel governo Gentiloni. Dal 22 dicembre 1999 all’11 giugno 2001 è stato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri e dal 28 aprile 2013 al 22 febbraio 2014 è stato Ministro per i Rapporti con il Parlamento e il coordinamento dell’attività di governo. Ancora prima è stato vicesegretario e segretario nazionale del Partito Democratico, primo presidente del gruppo dell’Ulivo alla Camera dei deputati dal 2006 al 2008 e successivamente presidente del gruppo del PD dal 17 novembre 2009 al 19 marzo 2013.

Giuditta Pini: Nata a Carpi, ha sempre vissuto a Modena. Diplomata all’Istituto d’Arte Venturi di Modena, per due anni è stata rappresentante della Consulta Provinciale degli Studenti. Laureata in mediazione linguistica culturale all’Università di Modena e Reggio Emilia, ha partecipato attivamente al movimento dell’Onda Anomala contro la riforma Tremonti. Iscritta al PD, nel marzo 2012 è eletta segretaria provinciale dei Giovani Democratici di Modena. Il 14/10/2017 si è sposata con Andrea Baldini, ex segretario nazionale dei Giovani Democratici.

Sandro Gozi: Nato a Sogliano al Rubicone, 25 marzo 1968 è un politico italiano, esponente del Partito Democratico, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega agli affari europei nel Governo Renzi dal 28 febbraio 2014 poi riconfermato nel governo guidato da Paolo Gentiloni. Si è diplomato al Liceo Classico “Vincenzo Monti” di Cesena. Nel 1990 ha studiato grazie al Progetto Erasmusa La Sorbonne, dove ha redatto un elaborato sulla fiscalità ambientale in Francia e Italia. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna nel 1992 (tesi su enti locali e sviluppo economico in Francia), ha ottenuto un DEA a SciencesPo Parigi nel 1994 (tesi sulla comitologia). Nel 1996 ha ottenuto un dottorato di ricerca in Diritto Pubblico a Bologna (tesi sulla comitologia). Ha frequentato fino al 1996 corsi di formazione per la preparazione nella carriera diplomatica, specializzazione in diritto amministrativo comunitario (Bologna), e ulteriori formazioni presso la Scuola Nazionale d’amministrazione (Parigi), diritto economico internazionale (Londra), relazioni internazionali (Parigi), macro-economia (London School of Economics), Nazioni Unite (Firenze), politica estera europea (Commissione Europea). Ha conseguito un master in Politiche Internazionali a Bruxelles nel 1998.

Giorgia Bellucci: Nata il 5 dicembre del 1989 è laureata in Economia Gestionale, ed ora si divide ora tra il lavoro in un’azienda di Riccione e l’organizzazione ed il coordinamento della segreteria provinciale di Rimini. 

Marco di Maio: Inizia l’attività giornalistica nel 1998 come collaboratore dell’emittente radiofonica Radio Explora Forlì per cui cura la redazione dei giornali radio. Dopo tre anni di collaborazione esterna sugli eventi sportivi, dal gennaio 2002 inizia a lavorare al Corriere Romagna (redazione di Forlì) occupandosi di cronaca e attualità. Nel novembre 2003 fonda il sito romagnaoggi.it, di cui diverrà direttore responsabile nell’aprile del 2004. Ricopre questa carica fino al 31 dicembre 2009, restando però amministratore della testata fino al marzo 2013. Nel marzo 2009 è eletto alla guida dell’Anso (Associazione nazionale stampa on-line) che riunisce editori di giornali on-line a carattere locale in Italia, di cui rimane presidente fino al giugno 2012.

Fabrizio Landi: Nato a Cesena il 13 luglio 1968, segretario del Partito Democratico di Cesena tutt’ora incarica. Laureato in Giurisprudenza ed Avvocato da anni attivo nel Pd cesenate ed ex Consigliere Comunale di Cesena.

Alberto Pagani: Laureato in Scienze Politiche, è Docente a contratto di “Sociologia dell’organizzazione” presso l’Università degli Studi di Urbino. È stato Segretario DS di Alfonsine e di Lugo, paesi nei quali è anche stato consigliere comunale, ad Alfonsine dal 1990 al 1999 e a Lugo, dove ha ricoperto la carica di Presidente del Consiglio comunale, dal 2004 al 2009. È stato coordinatore provinciale della Segreteria DS di Ravenna. Eletto Coordinatore Provinciale provvisorio del Partito Democratico a novembre 2007 e riconfermato nel febbraio 2008. Il 28 maggio 2010 è stato rieletto Segretario provinciale del PD Ravenna.

Sergio Pizzolante: Alle elezioni politiche del 2006 è candidato alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Emilia-Romagna, nelle liste di Forza Italia, venendo eletto deputato della XV Legislatura. Alle elezioni politiche del 2008 è ricandidato alla Camera dei Deputati, nuovamente nella circoscrizione Emilia-Romagna, nelle liste del Popolo della Libertà, venendo rieletto deputato della XVI Legislatura. Alle elezioni politiche del 2013 è candidato per la terza volta alla Camera dei Deputati, sempre nella circoscrizione Emilia-Romagna, nelle liste del Popolo della Libertà, venendo nuovamente rieletto deputato della XVII Legislatura. Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce al Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano, divenendone vicecapogruppo alla Camera.

Stefano Collina: Nato a Faenza il 28 dicembre 1966, Ingegnere Civile e Cattolico. Assessore alla cultura dal 1999 al 2000 e poi assessore alle attività produttive e all’economia del Comune di Faenza dal 2000 al 2010, nel 2012 si candida alle primarie dei parlamentari del PD del 30 dicembre 2012 ottenendo 2513 voti. Nel 2013 viene eletto senatore della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Emilia Romagna per il Partito Democratico. Già componente della 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo), attualmente è membro della 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali) e della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.

Tiziano Arlotti: Nato a Rimini il 14 dicembre del 1959 a Rimini. Dopo il diploma magistrale, ha alternato il lavoro all’impegno sindacale, sociale e politico. Per tredici anni è stato sindacalista CISL, prima Segretario della Provincia di Rimini e poi Segretario Regionale. Ha fondato l’Associazione Lavoratori Frontalieri presso la Repubblica di San Marino di cui è stato Presidente. Come amministratore, ha ricoperto gli incarichi di Presidente Iacp, Assessore Comunale ai Lavori Pubblici nella giunta comunale di Rimini dal 1999 al 2006 (I e II Giunta Ravaioli) e, nello stesso comune, Consigliere Comunale per L’Ulivo dal 2006 al 2011. Poi impiegato presso un consorzio di imprese cooperative. Fin da giovanissimo ha iniziato ad occuparsi di ricerche archeologiche, storiche ed archivistiche. Giornalista Pubblicista, iscritto all’Ordine, dal 2007 conduce su Rete8VGA Telerimini la trasmissione “In zir par la Rumagna” e ha ideato e tuttora conduce “I nostri Tesori” per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico locale. Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione XI Emilia Romagna.

Daniele Manca: Nasce a Imola il 16 maggio 1969. Nel 1992 entra in giunta a Dozza, come assessore all’Urbanistica, allo Sport e alle Tematiche giovanili. Diventa sindaco nel 1994 e viene riconfermato nel 1995 e nel 1999. Dal 1998 al 2001 è presidente dell’Enoteca regionale dell’Emilia-Romagna, ente al quale la Regione ha affidato il compito di promuovere i nostri vini. Tra il 1999 e il 2004 è anche consigliere provinciale di Bologna. Al congresso del 2001 è eletto segretario della federazione imolese dei Democratici di Sinistra e riconfermato nel 2004. Alle elezioni amministrative del 2004 diventa consigliere comunale di Imola e nell’aprile 2005 consigliere regionale dell’Ulivo. Eletto sindaco di Imola nel 2008, viene riconfermato nelle elezioni del 2013.

Teresa Bellanova: Nata a Ceglie Messapica, 17 agosto 1958 è una politica e sindacalista italiana. Inizia appena ventenne come sindacalista nel settore dei braccianti e come coordinatrice regionale delle donne Federbraccianti. Ha lavorato nel sud–est barese per poi spostarsi in provincia di Lecce, a Casarano, per contrastare la piaga del caporalato. È stata eletta alla Camera dei Deputati per il partito dei Democratici di Sinistra nella XV Legislatura e per il Partito Democraticonella XVI Legislatura e XVII Legislatura. Il 28 febbraio 2014 è nominata sottosegretario di stato al lavoro nel Governo Renzi, promossa poi, il 29 gennaio 2016, all’incarico di viceministro allo sviluppo economico.

Ernesto Carbone: Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza all’Università di Bologna nel 1998 con tesi di laurea in diritto costituzionale dal titolo “il finanziamento pubblico dei partiti politici” , dal 2001 al 2004 ha lavorato con ruoli diversi in Nomisma, la società di consulenza bolognese fondata da Romano Prodi; Dal febbraio 2002 è iscritto all’Ordine degli Avvocati; Tra il 2004 e il 2005 è direttore delle relazioni istituzionali di Alma Graduate School dell’Università di Bologna; alle elezioni politiche del 2013 viene eletto deputato della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione III Lombardia per il Partito Democratico. A Montecitorio è componente della Commissione Finanze e della Commissione Giurisdizionale per il personale della Camera dei deputati. Dal settembre 2014 è Responsabile nazionale del Partito Democratico con delega alla Pubblica Amministrazione, innovazione e Made in Italy nella 2º Segreteria “unitaria” del Segretario Matteo Renzi.

Francesca Puglisi: Nata a Fano il 7 luglio 1969 è una politica italiana, Responsabile nazionale Scuola del PD nelle segreterie Bersani e Renzi.  Il 24 novembre 2009 è scelta come Responsabile nazionale Scuola del Partito Democratico nella Segreteria nazionale del neo Segretario Pier Luigi Bersani. Nel 2013 viene eletta senatrice della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Emilia Romagna per il Partito Democratico. Il 16 settembre 2014 viene poi rinominata Responsabile nazionale del PD con delega alla Scuola, Università e Ricerca nella 2ª Segreteria “unitaria” di Matteo Renzi. È vicina alla corrente di Areadem di Dario Franceschini. Nel 2017 viene eletta Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio nonché su ogni forma di violenza di genere, istituita presso il Senato della Repubblica.