- Redazione

 

Cesena. Le associazioni economiche del Rubicone – CNA Area Est Romagna, Confesercenti Rubicone, . di Gambettola e di Longiano – ritengono ancora prematuro entrare nel merito dell’opportunità di procedere alla fusione tra i comuni di Gambettola e di Longiano e questo anche dopo la presentazione dello studio di valutazione.

Le associazioni, in una nota congiunta inviata ai presidenti dei consigli comunali, esprimono “la necessità di ulteriori approfondimenti e confronti per valutare in maniera compiuta i vantaggi e gli svantaggi che, dalla eventuale fusione, derivassero per le imprese del territorio”.

“In questa fase – prosegue la nota – compete alla istituzioni la facoltà di aprire un confronto pubblico e nel merito crediamo utile che l’analisi ed il dibattito debbano spostarsi tra i cittadini, affinché ad essi possa essere concessa la possibilità di esprimere democraticamente un parere sul futuro delle proprie città. Come associazioni chiamate a rappresentare gli interessi delle piccole e medie imprese locali, non possiamo che sottolineare come gli interventi di omogeneizzazione tra territori, di norma, rappresentino un efficace strumento per ridurre inefficienze, burocrazie e costruire economie di scala”.

Pertanto, qualora non vi fossero cause di gravità invalicabile tali da indurre i consigli comunali a bloccare il percorso, la nota si conclude con “l’invito ai consigli delle città interessate a lasciare che i cittadini possano esprimersi tramite referendum, in modo tale da completare l’intero percorso di democrazia diretta”.