- Redazione

 

Forlì. Successo importante per il ragazzi dell’ ER LUX RF79 che sul prato amico di un Inferno Monti pesantissimo sbrigano la pratica Faenza con qualche patema di troppo. Coach Temeroli schiera dall’inizio Parrinello come mediano di mischia e Cerchier come centro, mentre Ragaglia e Mattiacci trovano posto in panchina. Il campo pesante non favorisce un gioco arioso e spettacolare ed allora sono gli uomini di mischia a menare le danze per tutto il match lottando corpo a corpo su ogni pallone. Faenza coraggiosamente prova anche qualche sortita al largo, ma le condizioni meteo sono spesso un ulteriore avversario da battere. Pronti via ed il pilone Zaccariello marca subito bussando attorno al raggruppamento avversario (Marzocchi trasforma), ma gli ospiti dopo qualche giro di lancette ripristinano la parità ed al 10° il tabellone segna 7 a 7. Il match è combattuto ed equilibrato ma gli avanti biancorossi sfiancano piano piano i dirimpettai manfredi e riescono a tenerli nella loro metà campo. Ma Faenza gioca bene e riesce con qualche sortita offensiva ad arrivare a pochi metri dalla linea di meta forlivese che, però, viene difesa in maniera egregia. Nell’ultima azione della prima frazione sale in cattedra la rimessa laterale forlivese e, dopo tre drive sanzionati con  calcio di punizione dal direttore di gara, Silvani trova la spinta giusta per mandare le squadre al riposo sul 12 a 7.
Al rientro Nanni lascia il posto a Ragaglia e dopo pochi minuti Cerchier riesce a trovare la terza marcatura forlivese sempre martellando attorno al raggruppamento. Con la trasformazione di Marzocchi il tabellone si sposta sul 19 a 7 ed ai biancorossi avanzano 35 minuti per cercare la meta per il bonus offensivo. Coach Temeroli inserisce forze fresche con Rani e Ghetti che prendono il posto di Cerchier e Pezzi. Nel periodo di maggior pressione forlivese, con gli ospiti ormai a corto di fiato e quasi sull’orlo del KO ecco che un’ingenuità disciplinare clamorosa consente agli ospiti di marcare in mezzo ai pali e riaprire la contesa: Silvani in rimessa laterale ferma la spinta della mischia ospite tenendo per il collo il portatore e sulla punizione giocata velocemente Maccan coglie impreparata la difesa casalinga segnando i punti del 19 a 14. Piano piano altri rimpiazzi vengono messi in campo con Perugini e D’agostino che rilevano Stempkowsky e Silvani. Forlì rialza il baricentro forte anche di una condizione fisica nettamente superiore ed al 70° chiude la pratica bonus andando in meta con Roncuzzi sempre sfruttando una serie di penetrazioni attorno alla mischia ospite. Rimangono giusto i minuti per il giallo a D’agostino per uno “sgabello” pericoloso e per vedere in campo Falcini e Mattiacci al posto di Raggi ed Ancona prima che il Signor Sergi, ottima la sua direzione di gara, mandi tutti al Terzo Tempo.
Con questo successo i biancorossi rimangono attaccati al treno delle pretendenti alla serie B ed andranno a giocarsi le proprie carte fra tre settimane a Jesi in casa della capolista.
ER LUX RF79 – Faenza RFC 26-14 
Formazione: Ancona (Mattiacci), Giardini, Piegari, Cerchier (Rani), Nanni (Ragaglia), Marzocchi, Parrinello, Roncuzzi, Stempkowsky (D’agostino), Pezzi (Ghetti), Raggi (Falcini), Gordini, Zaccariello, Magnani, Silvani (Perugini). ALL Temeroli Marco
Marcatori: Marzocchi 6 punti (3 trasformazioni), Zaccariello, Roncuzzi, Cerchier e Silvani 5 punti (1 meta)
Serie C1 Poule Promozione Risultati
ER LUX RF79 – Faenza RFC 26-14
Jesi – Abruzzo 35-24
Bologna – Macerata 5-13
Serie C1 Poule Promozione Classifica
Jesi 14
Abruzzo 11
ER LUX RF79 10
Macerata 9
Faenza 2
Bologna 2
Area Comunicazione RF79
 
IN ALLEGATO
-Parrinello in azione
-Roncuzzi segna la meta del bonus