- Redazione

Rabenna. La Procura di Ravenna dopo 31 anni ha riaperto il fascicolo della morte di Pier Paolo Minguzzi, il 21enne di Alfonsine, allora studente universitario e carabiniere di leva alla stazione di Mesola vicini Ferrara. L’uomo venne sequestrato il 21 aprile 1987 mentre stava rincasando e probabilmente venne ucciso poco dopo. Paolo Minguzzi venne sequestrato verso l’una di notte, e fu portato in una stalla abbandonata nel Ferrarese, dove fu ammazzato prima di essere poi gettato nel Po di Volano legato a una massiccia grata. Il corpo riaffiorò la mattina del primo maggio del 1987. I famigliari avrebbero presentato un esposto per riapparire il caso alla luce delle nuove tecniche scientifiche, e non si esclude che il corpo venga riesumato.