- Redazione

Faenza. Come previsto in questi casi dal piano comunale di Protezione civile, ieri alle ore 12.00, si è riunito presso la residenza municipale di Faenza il Centro Operativo Comunale per valutare l’evolversi della situazione relativa all’incendio scoppiato venerdì 3 agosto scorso nella zona di via Pittora, in località Rivalta, presso l’impianto di legname di una ditta privata. All’incontro del C.O.C., struttura organizzativa finalizzata ad individuare le attività necessarie ad affrontare le criticità di un evento calamitoso, erano presenti i dirigenti dei settori Lavori Pubblici, Polizia Municipale e Servizi alla Comunità dell’Unione della Romagna Faentina, insieme ai rappresentanti del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, di ARPAE – Servizio Territoriale e del Servizio Igiene Pubblica dell’AUSL Romagna.

Gli organi competenti valutano la situazione sostanzialmente sotto controllo. Il rogo, ancora in corso, ha riguardato fin dall’inizio depositi di legno vergine.

Al momento i controlli sulla qualità dell’aria svolti da Arpae attraverso le centraline fisse di monitoraggio non hanno evidenziato significative alterazioni nei normali valori di riferimento. Il monitoraggio della qualità dell’aria da parte di Arpae proseguirà in ogni caso anche nei prossimi giorni, tramite la presenza in loco garantita fin da subito. In conseguenza di ciò si è confermato non necessario mettere in atto particolari misure precauzionali per la popolazione, se non l’invito, sempre utile in questi casi, a chiudere imposte e finestre per evitare i disagi provocati dall’eventuale protrarsi della presenza di fumo ed odori.

Da un punto di vista organizzativo, i Vigili del Fuoco hanno concordato con i proprietari dell’impianto le modalità tecnico-operative al fine di giungere al graduale spegnimento del rogo nel più breve tempo possibile, senza con ciò pregiudicare le adeguate condizioni di sicurezza.

E’ stato infine disposto il divieto d’accesso e di transito su via Pittora, eccetto residenti.