- Redazione

 

Ravenna. Il Comune ha avviato un procedimento amministrativo finalizzato alla emanazione di un’ordinanza temporanea che vieti nella zona della stazione ferroviaria ed Isola San Giovanni – Giardini Speyer la vendita di bevande alcoliche dalle 20 alle 7, nonché la somministrazione, sempre di bevande alcoliche e nel medesimo orario, al di fuori delle aree appositamente attrezzate e di pertinenza degli esercizi pubblici.

I divieti varranno per tutte le attività commerciali, artigianali e i pubblici esercizi che si trovano nei pressi della stazione ferroviaria ed Isola San Giovanni – Giardini Speyer vale a dire nell’area ricompresa tra Isola San Giovanni, Giardini Speyer ed aree limitrofe di piazza Anita Garibaldi, via Giosuè Carducci e le laterali via San Giovanni Bosco e parco Amadesi e via Monghini, viale Carlo Luigi Farini, piazza Carlo Luigi Farini, viale Giorgio Pallavicini, via Alberoni (nel tatto compreso fra viale Pallavicini e via Candiano), piazza Mameli, via Maroncelli (nel tratto compreso tra viale Farini e via Colonna), via di Roma nel tratto compreso tra via Carducci sino a via Rocca ai Fossi.

I controinteressati possono presentare memorie scritte e/o deduzioni al riguardo entro sabato 18 agosto esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata scrivendo all’indirizzo poliziamunicipale.comune.ravenna@legalmail.it

 

Dopo di che sarà adottata l’ordinanza.

 

Si continua così a dare attuazione, con l’obiettivo di mantenere e incrementare i positivi risultati già ottenuti, a una strategia complessiva, fatta di diversi provvedimenti, finalizzata a prevenire e contrastare situazioni di malessere sociale e a favorire il decoro urbano e ambientale. Solo per citare alcuni esempi fanno parte di tale strategia un aumentato presidio da parte della Polizia municipale, ordinanze specifiche che vengono messe a punto e riviste a seconda dell’evolversi del contesto, iniziative di aggregazione.

Nello specifico della nuova ordinanza che sta per essere adottata, poiché le abitudini dei residenti e dei frequentatori dell’area nel periodo estivo sono diverse, l’intenzione è quella di rafforzare provvedimenti che impediscano il consumo di bevande alcoliche in aree non attrezzate per la somministrazione, per evitare i comportamenti incivili che possono derivarne.