- Redazione

Casalborsetti. Due passerelle in legno e un percorso a raso con parapetti in legno che le collega realizzati a protezione della duna a Casalborsetti. È questo l’intervento inaugurato oggi e che fa parte di un progetto di protezione dell’abitato dall’ingressione marina che si concluderà entro la fine di settembre con la realizzazione di un’altra passerella che collegherà il mare al capanno Borsetti, in area pinetale, e di un altro percorso a raso di collegamento. La zona sud del canale destra Reno presenta, infatti, una porzione di duna costiera che delimita la pineta e l’area retrostante, svolgendo una importante funzione di difesa naturale dall’ingressione marina, sia dell’abitato di Casalborsetti sia dell’entroterra limitrofo.

L’intervento, realizzato con il contributo da parte di Eni di 350mila euro, è stato condiviso con il Reparto Carabinieri per la Biodiversità, nucleo di Casalborsetti, sia per quanto riguarda la progettazione che per il tracciamento esecutivo dei camminamenti, in modo da preservare dal calpestio particolari piante e arbusti e consentendo a cittadini e turisti un agevole e piacevole accesso alla spiaggia. All’inaugurazione erano presenti gli assessori ai Lavori pubblici, subsidenza e servizi geologici, Roberto Fagnani e all’Ambiente Gianandrea Baroncini, per Eni Erika Vivi, responsabile progetti del Distretto centro-settentrionale, e Lorenzo Ceccolini, referente sostenibilità del Distretto centro-settentrionale, mentre in rappresentanza del Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Punta Marina il Tenente Colonnello Anna Mazzini e il Maresciallo Emanuele Battani per il nucleo di Casalborsetti. A questo link il video https://youtu.be/5G45d66sWWU

Inoltre, sempre a difesa della costa, la giunta ha deliberato, su proposta dell’assessore Fagnani, un intervento di ripascimento con un impegno economico di quasi 99mila euro che riguarderà Marina Romea, Punta Marina Terme e Lido Adriano ripristinando quei tratti di spiaggia che durante il periodo invernale subiscono maggiormente gli effetti di erosione delle mareggiate. Il ripascimento sarà effettuato nella prossima primavera.