- Redazione

Rimini. Nella mattinata di ieri, i Poliziotti della Squadra Volante, mentre effettuavano un posto di controllo sul lungomare di Rivabella, hanno fermato un’autovettura Polo con a bordo tre giovani.

Dai primi accertamenti si appurava trattarsi di tre cittadini albanesi già noti alle Forze dell’Ordine per reati contro il patrimonio, stupefacenti e armi.

Gli stranieri, oltre a non fornire plausibili spiegazioni in merito alla loro presenza a Rimini, risultavano tutti irregolarmente presenti sul territorio Nazionale.

Ad una ulteriore approfondita verifica dei documenti, si accertava che sul passaporto di uno dei giovani, vi erano apposti due timbri contraffatti, uno di uscita e uno di entrata, della Polizia di Frontiera di Zurigo. Per tale motivo lo stesso è stato tratto in arresto e, nella mattinata di oggi, condannato, con rito direttissimo, a 8 mesi di reclusione, con pena sospesa.

Per i tre stranieri sono in corso le procedure per l’espulsione dal territorio Nazionale.