- Redazione

Ravenna. Finalmente Ravenna avrà una piscina “degna”. È della scorsa settimana la notizia della proposta avanzata dalla società Ar.Co Lavori per la realizzazione di un nuovo impianto della piscina comunale. La proposta sarebbe stata ben accolta dalla giunta comunale e inserita nel programma triennale dei lavori pubblici 2019/2021, il progetto di fattibilità sarebbe già stato approvato grazie alla volontà dall’Assessore allo Sport Roberto Fagnani.”La proposta presentata dal privato è stata ritenuta valida e di pubblica utilità” avrebbe dichiarato l’assessore Fagnani. Dopo queste notizie positive per il mondo natatorio ravennate arriva una ulteriore “pacca sulla spalla” della società Uisp. Infatti il Comitato Territoriale Uisp Ravenna-Lugo ha espresso in queste ore un giudizio positivo sull’operato dell’Amministrazione Comunale, che nei mesi scorsi ha incontrato i rappresentanti delle società sportive locali per parlare del futuro della piscina. “Le condizioni attuali della Piscina Comunale di Ravenna, vista con gli occhi di chi ne fa uso quotidianamente, non lasciano credere che sia possibile una ristrutturazione, se non con un grande sforzo economico ed un intervento che si protrarrebbe a lungo nel tempo. Crediamo che la scelta migliore sia quella di realizzare un nuovo impianto al posto dell’attuale piscina. Un intervento che riqualificherà l’intera area. Un’area che, se abbondonata, rischierebbe di diventare un edificio destinato al degrado ed alla fatiscenza.” dichiara l’associazione e aggiunge “La scelta invece di demolire e ricostruire nello stesso punto, tenendo già come base di partenza i piani vasca attuali, riteniamo sia corretta proprio nell’ottica dell’oculata gestione del bene pubblico. Inoltre dal punto di vista della durata dei lavori, auspichiamo possano essere il più breve possibile, consapevoli che nel periodo di chiusura tutti i frequentatori andranno incontro a disagi. Disagi che saranno inevitabili ma che, con la prospettiva di poter disporre di una piscina moderna ed all’altezza delle aspettative, potremo affrontare con tutta la consapevolezza del caso.”