- Redazione

Il cellulare sta mandando in pensione il telefono di casa:  la comunicazione (sia privata che lavorativa) ormai passa dalle app come WhatsApp, Messenger, Skype, per citare i più usati. E anche per quello che riguarda Internet la linea fissa non è indispensabile, visto che esistono diversi metodi di connessione alternativi. 

Connessione satellitare

La connessione satellitare sfrutta un satellite dedicato, con cui dialoga tramite un’antenna parabolica bidirezionale da installare in casa. Il sistema è simile a quello che consente di assistere ai programmi televisivi, con la differenza che, mentre per la TV il segnale funziona solo in ricezione, nel caso di Internet deve essere bidirezionale (cioè deve anche consentire di inviare i dati). Una tecnologia che si è potuta rivolgere verso il mercato “consumer” solo recentemente, a causa dei costi elevati di gestione della rete in modalità upload. Tutt’ora comunque, nonostante ormai faccia parte delle offerte indirizzate alle famiglie, questo sistema ha un costo abbastanza sostenuto e non è facile trovare offerte di connessione senza limiti. C’è da dire che il segnale è potente, e raggiunge le zone più sperdute, per cui, nei casi di forte isolamento, è senz’altro una soluzione da tenere in considerazione.

Connessione Wi-Max

Le connessioni in Wi-Max stanno prendendo piede sempre più rapidamente. Molto più comodo del satellitare, questo segnale viene gestito da reti di telecomunicazione a banda larga, conosciute con l’acronimo BWA. Un acronimo che è stato definito dal Wi-Max Forum, un network di più di 420 aziende, nato nel 2001 proprio per lo sviluppo di questa tecnologia basata sullo standard IEEE 802.16, dedicato alle intercomunicazioni wireless metropolitane (nel contesto delle Smart City, con l’obiettivo di connettere tutta la città tramite i vari meccanismi wireless, auto e moto comprese). Un sistema usato da parecchie nazioni e che, in Italia, ormai funziona su buona parte del territorio nazionale, con operatori come Linkem, che offrono il servizio di collegamento anche alle famiglie (per chi fosse interessato a sapere come attivare Linkem, in questa pagina può trovare la relativa spiegazione).

Hotspot (connessione mobile)

Un’altra possibilità di navigare in Internet è data dal sistema Hotspot, tramite il collegamento alla rete mobile. Gli smartphone di nuova generazione, infatti, possono non solo connettersi alla rete Internet tramite i ponti del sistema mobile, ma possono anche fare navigare altri dispositivi, come i computer portatili, i tablet senza scheda telefonica, le auto intelligenti o qualsiasi altro apparecchio possa connettersi in Bluetooth. Basta aprire sullo smartphone la porta di collegamento, abilitando e configurando l’Hotspot dalle opzioni di sistema, e digitare sul dispositivo da connettere la password di ingresso. Un sistema che è comodo perché basta uno smartphone e un buon segnale, ma anche oneroso perché la connessione mobile non è senza limiti, e si paga a pacchetti di dati scaricati.