- Redazione

Da quando Internet ha fatto il suo ingresso nelle nostre vite, molte delle abitudini che avevamo sono cambiate in maniera radicale. La rete ha infatti espanso oltre ogni limite le nostre opportunità, e con esse anche le nostre aspettative. E così oggi viviamo sul web con pretese sempre più grandi, consapevoli del fatto che moltissime operazioni possono essere portate avanti con un semplice click. Questo è un discorso che ben si adegua al mondo degli acquisti e allo shopping, oramai diventato un fatto quasi esclusivamente digitale. Dal carrello della spesa al computer, il passo è stato breve ma al tempo stesso importante, soprattutto per alcuni settori come il food & grocery.

Numeri da record per il food & grocery online

Il 2018 è stato un anno che ha visto numerosi cambiamenti (non sempre positivi) nei vari mercati. Il settore food & grocery, dal canto suo, ha trovato la forza di schierarsi dalla parte “buona” proprio per merito di Internet e dello shopping online, come viene testimoniato dagli ultimi dati. Stando alla ricerca promossa dall’Osservatorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano, infatti, il comparto “digital food” ha registrato una crescita del +34% nel 2018, e di pari passo è cresciuto a dismisura anche il fatturato, giunto fino ad una soglia di 1,1 miliardi di euro. Fra i fattori che hanno permesso questo successo si trovano i vari servizi come EasyCoop, che danno la possibilità di fare la spesa online e di ricevere i sacchetti a domicilio. E un altro dato importante da citare è che non crescono solo i beni alimentari di largo consumo, ma anche le specialità enogastronomiche. Merito, ancora una volta, degli e-commerce specializzati nei prodotti territoriali.

I motivi del successo 

Sono diversi i motivi che hanno spinto verso il successo il comparto del food & grocery online. In primo luogo si parla della comodità di acquisto: basta accendere il computer o lo smartphone, ordinare i prodotti desiderati e attendere il loro arrivo presso l’uscio di casa. Un “vantaggio collaterale” è anche la velocità di acquisto, che non rende più necessario scendere di casa e investire il proprio tempo fra gli scaffali di un supermercato. Un altro aspetto positivo è rappresentato dalla grande varietà in termini di scelta, visto che è possibile trovare una marea di proposte, non necessariamente legate all’alimentare. Inoltre, tutto questo non va a discapito della qualità dei prodotti, e del mantenimento della catena del freddo durante il trasporto (altro vantaggio). Solo aspetti positivi per il digital food, quindi, che continua a crescere e a trainare lo shopping online, in Italia come in tutto il mondo. In attesa di scoprire come faremo la spesa tra altri dieci anni…