- Redazione

Leggo in un’Ansa di oggi che il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, a margine di una visita al Centro Olio Eni di Viggiano (Potenza), ha dichiarato in merito alle estrazioni petrolifere: “Si deve lavorare rispettando l’ambiente. Si può lavorare rispettando l’ambiente. C’è una ricchezza ma si deve usare meglio il denaro che si ricava da questa ricchezza, non com’è stato utilizzato negli anni passati. Non si può fermare tutto, questo mi pare evidente”.

Le parole di Salvini di oggi in Basilicata possono essere un punto di partenza importante per riprendere il dialogo con i lavoratori e le imprese che hanno manifestato nella Piazza di Ravenna, Per l’Energia Italiana.

Mercoledì il consiglio dei Ministri varerà il decreto Sblocca Cantieri e può essere l’occasione per sbloccare anche miliardi di euro di cantieri sia nelle attività estrattive che nelle rinnovabili, cancellando il blocco assurdo di 18 mesi e prevedendo incentivi veri agli investimenti e alla riduzione di emissioni nel settore energetico.

Spero che Salvini risponda all’appello della Piazza di Ravenna e anche a tante voci che emergono coraggiosamente dal suo stesso Partito.

 

Michele de Pascale

Sindaco di Ravenna