- Redazione

Cervia. Un idea forse stravagante, quella dei gestori di “Dedalo, il Labirinto più grande d’Europa” che quest’anno hanno deciso di aprire all’interno dell’attrazione un vero e proprio “Asilo Estivo” ecosostenibile,  dove i bambini vivono in mezzo alla terra, tra i cavalli e giocando con le pannocchie del Labirinto. – L’agriasilo è un’occasione unica per far incontrare i bambini oltre che con i propri coetanei, anche con la campagna e gli animali: per molti rappresenta un importante momento di socializzazione che passa attraverso una conoscenza più diretta della natura. – Ha dichiarato Mattia Missiroli gestore e ideatore della struttura e ha aggiunto spiegando la differenza tra Agriasili e Fattorie Didattiche – Gli Agriasili, che stanno sempre più prendendo piede nelle diverse regioni d’ Italia, sono dei luoghi dove i bambini svolgono attività un po’ diverse da quelle canoniche tipiche degli asili classici. L’agriasilo è un’esperienza più completa e continuativa rispetto alle fattorie didattiche o agli orti didattici: si tratta di un’avventura quotidiana che affronta diversi aspetti della vita in campagna. Qui i bambini possono avvicinarsi al mondo agricolo vedendo da vicino gli animali, che altrimenti vedrebbero solo in tv o suo libri, e inoltre possono mangiare merende sane e genuine.- L’azienda agricola Dedalo, già passata alle cronache per aver realizzato dal 2015 il Labirinto di Mais più grande d’Europa, quest’anno dedicato a Valentino Rossi ha deciso di unire la propria esperienza agricola con la professionalità di Alice e il suo staff di maestre del centro per l’infanzia “Aligò”, ed è nata così una nuova avventura tra le pannocchie del Labirinto. Dedalo: Agriasilo Aligò. Un centro estivo come non si era mai visto.